martedì 5 aprile 2011

MEDITAZIONI, RIFLESSIONI E PREGHIERE PER SWAMI, IL GIAPPONE, IL PIANETA...

RIFLESSIONI DI BARBARA LUCINI                 {Autore del quadro ANGELO DE MATTIA}

Amici cari, volevo ricordare con voi un paio di cose, in un momento che ci tocca tutti da vicino e pregarvi di condividerle con altri, in caso vi sentiste in sintonia.

Anni fa, durante un Discorso che ho personalmente tradotto, in un momento in cui aveva la parte destra del volto gonfia e visibilmente deformata da un male che aveva assunto su di Sé, Baba ha detto: "Questo Corpo non mi appartiene, questo Corpo è qui per voi, è vostro, quindi è vostro dovere prendervene cura. La mia malattia o la mia guarigione dipendono da ciò che voi ne farete. La mia guarigione dipende da voi".

Quei devoti che affermano che Baba non ha bisogno di noi per determinare l'esito della Sua Missione planetaria; quei devoti che inorridiscono all'idea di "pregare per Dio", non sono a conoscenza di quelle che sono le Leggi cosmiche e universali che regolano un'Incarnazione Divina. E oggi più che mai la conoscenza esoterica diviene fondamentale per poter fare le scelte giuste.

Il fatto di co-creare insieme a Lui non rende Baba meno Dio, ma rende noi più divini, restituendoci il nostro pieno potere spirituale. Co-creare per Baba e con Baba - in questo caso energia di guarigione Sua personale e, di conseguenza, planetaria - non degrada Lui a livello di "non-Dio", ma innalza noi alle altezze degli Dei creatori quali in realtà siamo.

Ricordatevi che quando da giovane è stato morsicato dal cobra sulle rive del Chitravati, Swami ha momentaneamente dovuto passare ad un devoto il Suo potere di materializzazione poiché, in accordo con le Leggi universali, non poteva utilizzare i Suoi poteri per Sé stesso. Con quel potere momentaneamente trasmessogli, il devoto ha potuto materializzare per Swami quella Vibhuti che Lo ha salvato dal veleno del cobra.

Ebbene, cari devoti, oggi quel potere è anche in mano nostra, ci è stato trasmesso da Lui negli anni attraverso il Suo Amore, i Suoi Darshan, il Suo Abbraccio, i Suoi Sguardi, la Sua costante presenza nella nostra vita e la Sua ininterrotta trasmissione energetica. Lui è nostro e noi siamo Suoi, ecco da dove oggi ci arriva l'autorità per poter dichiarare: ho il potere di co-creare una situazione diversa. E non per attaccamento o presunzione,ma in nome della consapevolezza.

E non è uno scandalo solo perché Lui è Dio, poiché è stato Lui stesso in più di un'occasione a spiegarci, sia pubblicamente che privatamente, come funzionano certe "regole" universali. Lui stesso ha dichiarato: "Cosa ne farete di questo Corpo dipende da voi. La Mia guarigione è in mano vostra", dandoci la chiave di lettura di come si muovono certe energie.

E se il Suo Corpo fisico anche questa volta ha assunto su di Sé qualcosa di ENORME a livello planetario, sollevando Madre Terra da qualcosa di estremamente doloroso e per noi pericoloso, è nostro compito aiutare affinché questa energia venga smaltita, purificata e trasformata nella luce, nell'amore e nelle energie di guarigione, indirizzandole verso Colui che si prestato a fare da catalizzatore.

So che molti non si troveranno d'accordo ed io rispetto tutti, ma questo non obbliga me ad ignorare le rivelazioni e le esperienze che 20 anni ai Piedi di Baba mi hanno portato, incluso le indicazioni personali che ho ricevuto da Lui, e, in base a queste, prendere la mia posizione mirata e consapevole all'interno di questo disegno divino.

Concludo chiedendo scusa a tutti coloro che si sono sentiti disturbati dalle mie parole, ricordando che l'amore per Swami che ci accomuna è lo stesso.

Un grande abbraccio a tutti.
Nell'Amore di Sai

Barbara Lucini



 AUM SRI SAI RAM - PREMASVARUPA

PROMEMORIA___________________________________________________________

alle ore 20,00
108 GAYATRI FOR JAPAN
ACCENDIAMO UNA CANDELA
__________________________________________________________________________

E' stato promosso un evento di preghiera
alle ore 22,00 (10,00 pm) tutti i giorni.
Questa rete planetaria è una volontà di Baba.
Su Facebook abbiamo una lista di adesioni,
ma per offrire a Baba la propria preghiera
non occorre essere iscritti.

alle ore 22,00
108 GAYATRI PER SWAMI

"ALL YOUR BODIES ARE MINE
HENCE I TAKE YOUR SUFFERING
UPON MYSELF
THAT IS MY DUTY.
THIS IS NOT MY BODY,
SO I DO NOT CARE FOR IT.
NOT ONLY NOW,
AT ANY POINT OF TIME
I DO NOT CARE
FOR ANY SUFFERING."

(D.D. 21th July 2002, International Sai Organization, http://www.sathyasai.org/ )

"TUTTI I VOSTRI CORPI SONO IL MIO
PERCIO' PRENDERO' LA VOSTRA SOFFERENZA
SU ME STESSO.
QUELLO E' IL MIO DOVERE.
QUESTO NON E' IL MIO CORPO
DUNQUE NON MI  CURO DI ESSO.
NON SOLO ADESSO,
IN OGNI TEMPO
NON AVRO' CURA
DI QUALSIASI SOFFERENZA."

GREENPEACE: Dal nostro team a Fukushima: "Contaminazione in aumento dopo il mare, la carne"


Greenpeace Italia [greenpeace.italy@mailing.greenpeace.org]
 
Se non visualizzi correttamente questa mail clicca qui


Ciao ALESSANDRO,
Un team di esperti di Greenpeace è nella zona di Fukushima. Nel villaggio di Iitate, a 40 km a Nord-Ovest della centrale - e a 20 km oltre la zona ufficiale di evacuazione - abbiamo trovato livelli di contaminazione tali da richiedere l'immediata evacuazione della popolazione, soprattutto donne incinte e bambini.
La Tepco, la societa' che gestisce l'impianto, ha ammesso che tracce di Plutonio, un elemento altamente radioattivo e tossico, sono state rilevate in cinque punti nei pressi della centrale di Fukushima. Le autorità giapponesi cercano di minimizzare il problema; ma intanto hanno vietato la pesca in quell'area.
La IAEA (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica) ha sostanzialmente confermato i risultati della squadra di radioprotezione di Greenpeace: la contaminazione è estesa a un raggio largamente maggiore dei 30 km dalla centrale indicati dal governo giapponese.. 
I controlli sui prodotti alimentari mostrano le prime tracce di contaminazione nella carne. E' stato individuato un primo campione con valori di Cesio-137 eccedenti la norma, proveniente dalla Prefettura di Fukushima. La contaminazione da Cesio-137 decade molto lentamente: ci vorranno 3 secoli per annullarne gli effetti.

Abbiamo bisogno del tuo sostegno per continuare la ricerca e testimoniare quello che accade in Giappone.
Aiutaci con una donazione oggi stesso!

Grazie!

Salvatore Barbera
Responsabile campagna Nucleare
Greenpeace Italia



PREGHIERA COMPOSITA PER LA SALVEZZA DEL GIAPPONE, PER L'INTERO PIANETA TERRA E PER L'APPLICAZIONE PLANETARIA DELLA "RISOLUZIONE DELL'ONU {1948} PER L'APPLICAZIONE DEI 30 Art. INERENTI AI DIRITTI INALIENABILI DELL'UOMO !!!"

108 Volte ripetere GAYATRI MANTRA "per un CELERE RECUPERO DELLA SALUTE PER "S W A M I - SAI BABA" > Gayatri Mantra - Music for the Soul - Meditation (with text - con testo): http://www.youtube.com/watch?v=zGVzOGP5Kng

Testo:

 

 * * * Om bhur bhuvaha svaha

Tat savitur varenyam

Bhargo devasya dhimahi

Dhiyo yonah prachodayat * * *





(Pronuncia: om bur buva suaà, tat savitur, variniam, bargo deva siadi-maì, diò ionà praciodayàt).


Gayatri Mantra: "Meditiamo sulla gloria del Creatore, che ha creato l'universo, che è degno di adorazione, che è l'incarnazione della Conoscenza e della Luce, che rimuove il peccato e l'ignoranza. Possa Egli illuminare il nostro intelletto". 

Il significato delle parole del Gayatri Mantra è il seguente:
OM Il suono primordiale
BHUR Bhu Loka (piano fisico) – si riferisce agli elementi che formano il corpo fisico
BHUVA Bhuva Loka (piano astrale) – Si riferisce al potere nell’uomo che anima il corpo, ossia la Prana Sakthi
SVAHA Swarga Loka (piano causale)
TAT Si riferisce al Supremo
SAVITUR Ciò da cui tutto nasce
VARENYAM Degno di essere adorato
BHARGO La luce radiante che dona saggezza.
DEVASYA Realtà divina
DHEEMAHI Noi meditiamo
DHI YO Buddhi, intelletto
YO che
NAH nostro
PRACHODAYAT illuminare

GAYATRI MANTRA Sri Satya Sai Baba sing: http://www.youtube.com/watch?v=w8HtbFugrW8MANTRA: http://www.youtube.com/watch?v=YW8IjcOWtlI

Il Messaggio del Signore – MESSAGE OF THE LORD (15 filmati integrali SubIta):
  http://vimeo.com/user5644403/videos/page:2/sort:newest

"Non basta che diciate «io amo»: dovete chiedervi come amate.
L’amore infatti lo si può mangiare, lo si può bere, lo si può respirare... oppure si può vivere nell'amore: tutto dipende dal livello di coscienza.
Chi mangia l’amore resta sul piano fisico e non sarà mai soddisfatto, perché si accontenta dei piaceri inferiori. Chi beve l’amore gusta piaceri più sottili, ma è ancora immerso nei godimenti e nelle soddisfazioni del piano astrale. Chi è riuscito a raggiungere le regioni del piano mentale grazie all’arte o alla filosofia, respira l’amore. Quanto a colui che vive nell’amore, nel lato sottile ed eterico dell’amore, questi lo possiede come luce nello spirito, come calore nel cuore, e può diffondere quella luce e quel calore su tutti gli esseri che lo circondano.
Chi vive in questo amore assapora la pienezza."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Daily Meditation: Monday, March 28, 2011.

"It is not enough to say, ‘I love’; you must ask yourself how you love. For you can eat love, drink it, breathe it and live in it, all depending on your level of consciousness.
Those who eat love remain on the physical plane and will never be satisfied, for they gratify themselves with lower pleasures.
Those who drink love taste subtler pleasures but are still deep in the sensual enjoyments and satisfactions of the astral plane.
Those able to reach the regions of the mental plane thanks to art or philosophy breathe love. As for those who live in love in its subtle, etheric aspect, their love is the light of their spirit and the warmth of their heart, and they can shed their light and warmth on all those around them. Those who live in this love taste completeness."

Omraam Mikhaël Aïvanhov





Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento